top of page

The Videomaker. Predicare la fede in ghetto.




A Roma, il detto "predicare la fede in ghetto" viene usato per indicare "fare una fatica inutile".


Questa espressione può essere perfettamente applicata alla situazione di un videomaker professionista che si scontra con vari problemi nel suo lavoro.


Immagina un videomaker che ha investito anni nello studio, nella pratica e nell'affinamento delle sue competenze tecniche e artistiche. Questo professionista si impegna con passione per creare contenuti di alta qualità, che richiedono tempo, dedizione e un'attenzione meticolosa ai dettagli. Tuttavia, spesso si trova a lavorare con clienti che mancano di professionalità o che non comprendono appieno l'importanza e la complessità del suo lavoro. Questi clienti potrebbero avere aspettative irrealistiche, non rispettare le tempistiche, o peggio ancora, svalutare il lavoro svolto proponendo compensi inadeguati.


In questo contesto, il videomaker professionista si sente come se stesse "predicando la fede in ghetto". I suoi sforzi per educare i clienti sull'importanza di un video di qualità, sull'impegno necessario per produrlo e sul valore della sua esperienza spesso sembrano vani. Nonostante tutto il suo impegno, si trova a dover affrontare costantemente la sfida di far comprendere ai clienti il vero valore del suo lavoro. La fatica che mette nel cercare di elevare gli standard e di mantenere una qualità eccellente appare inutile quando i suoi interlocutori non sono in grado o non vogliono apprezzare il valore aggiunto che lui può portare.


Questo detto romano sottolinea perfettamente la frustrazione e l'apparente inutilità degli sforzi del videomaker in queste situazioni.


Nonostante la dedizione e l'abilità dei videomaker professionisti, molti di loro trovano estremamente difficile trasformare la loro esperienza e competenza in un vantaggio riconosciuto e apprezzato. La loro lotta per ottenere il riconoscimento e la giusta compensazione per il loro lavoro spesso somiglia a "predicare la fede in ghetto", un compito arduo e, a volte, apparentemente senza frutto.

Comments


bottom of page